CORRERE IN INVERNO: NON CEDETE ALLA TENTAZIONE DI SOSPENDERE GLI ALLENAMENTI FINO A PRIMAVERA!

Ecco i consigli dell’A.S.D. Girasole Sportivo per riuscire a mantenersi in forma anche nei mesi più freddi dell’anno!

 

L’inverno è una stagione molto sleale per i runners: quando si è meno esposti alla luce del sole, le temperature scendono e il calore di casa diventa più attraente di una corsa outdoor, sono pochi i podisti che decidono di indossare le scarpe da corsa ugualmente.

Ma cosa succede precisamente al nostro corpo durante l’inverno?

VITAMINA D

La vitamina del sole ha innumerevoli benefici tra cui prevenire gli infortuni, rinforzare il sistema immunitario e migliorare le performance. Il corpo produce questa vitamina anche autonomamente: bastano circa 15 minuti di sole, 3-4 volte alla settimana, per avere un sufficiente apporto di questa vitamina all’interno del proprio corpo. In inverno sarebbe meglio prolungare l’esposizione al sole per circa 30 minuti, infatti un deficit di questa vitamina può causare depressione e affaticamento controproducenti per la corsa.

IL CORTISOLO E I SUOI EFFETTI

Lo stress prodotto dalla mancanza di allenamento produce un aumento di cortisolo nell’organismo. Livelli elevati di questo ormone causano un effetto domino nel corpo, riducendo il testosterone e interferendo con le funzioni dei neurotrasmettitori, con conseguente calo della motivazione, affaticamento, ansia e depressione. La corsa agisce come un naturale antistress, eliminando l’eccesso di cortisolo, riportando il testosterone a livelli normali e ribilanciando i livelli di dopamina, noradrenalina e serotonina all’interno del cervello.

MAGGIORI IMPREVISTI FISICI

Quando si corre in inverno è necessario fare i conti anche con un numero maggiore d’imprevisti. Siate consapevoli, infatti, che correre al freddo comporta la perdita di elasticità muscolare e si è più vulnerabili agli infortuni; invece le superfici scivolose sollecitano maggiormente e in modo discontinuo alcuni muscoli che possono essere soggetti a stiramenti o contratture.

MAGGIOR DISPENDIO DI ENERGIE

Durante l’inverno si verifica un maggior dispendio di energia, dovuto al fatto che il corpo ha la necessità di mantenere un adeguato riscaldamento per conservare le sue normali funzioni vitali: di conseguenza un metabolismo basale più alto compromette inevitabilmente la prestazione, riducendo il carburante disponibile per i muscoli. Inoltre le basse temperature possono diminuire l’efficienza della gittata cardiaca, comportando meno apporto di sangue ai muscoli, il cui lavoro risulterà minore. Per questi motivi, a parità di condizione fisica, la corsa in inverno non rende come praticarla in altre stagioni.

 

In conclusione, ecco alcuni consigli da parte dello staff dell’A.S.D. Girasole Sportivo per evitare di restare in letargo fino a primavera:

– se possibile, uscite all’aperto durante la pausa pranzo, in modo tale da recuperare un minimo di vitamina D dal sole;

continuate ad allenarvi regolarmente anche in questo periodo, al fine di evitare di aumentare il livello di cortisolo nel vostro organismo;

– si raccomanda di avere sempre un piano alternativo di allenamento: se di solito correte al mattino ma le temperature sono troppo basse, cercate di correre nel primo pomeriggio;

– sostituite almeno una fra le vostre corse settimanali con una sessione di rafforzamento muscolare e di mobilità articolare indoor: n questo modo risulterete fisicamente più pronti in previsione degli allenamenti primaverili;

vestitevi preferibilmente a strati: ad esempio è consigliabile avere con sé una maglia in più da indossare nelle pause fra una ripetuta e l’altra, in modo tale da non raffreddarsi troppo. Tenete sempre al caldo le mani, i piedi e la testa e difendete soprattutto dall’aria fredda il collo;

– privilegiate un riscaldamento al chiuso per evitare di infortuni;

bevete tanto, perché anche d’inverno si perde molta acqua attraverso il sudore e la respirazione;

è obbligatorio cambiarsi i vestiti utilizzati durante l’allenamento subito dopo averlo concluso: gli indumenti bagnati tenuti addosso più del previsto, infatti, possono causare raffreddori o influenze e di conseguenza un forzato arresto della preparazione fisica prevista.

Infine, ultimo ma non ultimo… BUONE CORSE INVERNALI A TUTTI!

116

You may also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *